Ottobre

È un incedere lento e potente quello di questo ottobre, lungo i campi spogli , saccheggiati e di nuovo arati . Raffiche di vento si rincorrono, e portano ognuna un profumo di ciò che è stato.

Si avviluppano in piccoli abbracci come tornadi festosi ed è così che si mescolano i volti e le storie di chi per queste strade bianche imbrecciate è transitato ed è invecchiato.

Un uomo cammina col suo cane, un volto scarno, lungo e bianco in punta, una zampa ha ceduto, si ferma per un saluto. E poi proseguono, semplicemente.

Il sole ricorda e racconta maggio, un tempo sospeso dipinge se stesso e il silenzio intona una canzone perfetta.

Pubblicità

Autore: logout2016

Ego adepto terebravisse, ita scribo. O almeno così traduce google.

2 pensieri riguardo “Ottobre”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: